Chiusura
Vedi tutti

65,9 km - Dislivello 50mt

Tappa 17

Monastier di Treviso -

Caorle

Mercoledì 24  Maggio 2023 65,9km Dislivello 50mt
Tappa adatta a: Principianti

Ritirati: 0

Ordine di arrivo
Classifica maglie

altimetria

planimetria

partenza / arrivo

ultimi km

crono tabella

  • altimetria
  • planimetria
  • partenza / arrivo
  • ultimi km
  • crono tabella

info turistiche

Città di:

partenza
arrivo

MONASTIER DI TREVISO

Panoramica

I primi insediamenti furono il porto Pirense e l’Abbazia dedicata a Santa
Maria del Pero. I monaci Benedettini costruirono l’abbazia nel sito a loro
assegnato dall’imperatore tedesco Ottone I nell’anno 958 d.C. Durante il
primo conflitto mondiale Monastier visse drammaticamente gli eventi bellici,
in particolare la battaglia del solstizio del giugno 1918.

Il cammino, la corsa, la bicicletta sono attività che si possono svolgere
attraverso ciclovie tra loro collegate. La Monaco-Venezia, l’antico percorso
della Via Claudia Augusta, i percorsi Girasile e Greenway, l’itinerario Grande
Guerra sui luoghi di Hemingway, la Strada dei Vini del Piave. Un intreccio
unico di percorsi, luoghi e monumenti storici

Gastronomia

Per deliziare i palati Monastier vanta la presenza di numerosi ristoranti e
trattorie che offrono una vasta gamma di prodotti tipici locali, asparago
bianco asparago verde, radicchio di treviso, soppressa Veneta, casatella
Trevigiana dop.

Bevande

Numerosa la presenza di cantine che offrono la possibilità di degustare i
vini locali, dal Prosecco al Pinot Grigio, ai deliziosi vini rossi del Piave;
Raboso, Merlot, Cabernet.

CAORLE

Panoramica

Affacciata sull’Alto Adriatico, a due passi dalla città di Venezia, si trova Caorle, caratterizzata da ampie spiagge dalla sabbia fina e dorata e circondata da territori ricchi di storia, cultura e natura.

Oltre alle spiagge di Levante e Ponente, Porto S. Margherita, Lido Altanea e Duna Verde e la natura incontaminata della laguna di Caorle, questo piccolo borgo marinaro vanta un centro storico caratterizzato da “campi”, calli, case colorate e strade che fino a poco tempo fa erano attraversati da canali, ora interrati, e che proprio per questo si può definire “la piccola Venezia”.

A Caorle si respira anche la tradizione marinara, che può essere gustata grazie alle tipiche ricette gastronomiche proposte. La pesca continua ad essere praticata ancor oggi e garantisce prodotti freschi ogni giorno.

Caorle è la destinazione ideale per trascorrere le vacanze e vivere esperienze che soddisfano ogni esigenza.

Gastronomia

Tra cucina e territorio esiste un legame indissolubile e l’esperienza enogastronomica è da sempre un’importante chiave di lettura per la scoperta di un luogo e della sua identità. Meta gourmet dell’Alto Adriatico, il borgo storico marinaro di Caorle fa proprio della cucina il suo miglior biglietto da visita, offrendo un’interessante motivazione di viaggio per i buongustai e non solo.

Antico borgo di pescatori, Caorle conserva una forte identità marinara che caratterizza anche la sua cucina, ma tra le specialità che propone non mancano le ricette della terra ispirate alla tradizione contadina. Piatti e prodotti tipici protagonisti di vere e proprie esperienze sensoriali, evasioni di gusto che rappresentano anche un’ottima ragione per organizzare un viaggio o una gita fuori porta.

Il pescato freschissimo è il fiore all’occhiello della cucina caorlotta che può contare su tre prodotti ittici locali molto apprezzati: il moscardino, un piccolo polpo che ama i fondali sabbiosi, perfetto come antipasto ipocalorico e ottimo antirughe naturale grazie all’elevata percentuale di collagene che contiene; il canestrello bianco, mollusco dal sapore delicato spesso preparato alla griglia; le vongole di mare bio (certificazione unica in tutta Italia) allevate e raccolte nell’area antistante Vallevecchia, zona naturalistica protetta e Sito di Interesse Comunitario. Pescati lungo il litorale, essi sono i protagonisti dello storico Mercato Ittico Comunale: qui, nella zona adiacente al porto peschereccio, ha luogo la vendita, con un sistema tradizionale detto asta ’ad orecchio’.

E se il mare è sinonimo di storia e qualità, anche l’entroterra suggerisce sapori che meritano di essere degustati, come il riso superfino Carnaroli, il miele di barena, il formaggio Montasio DOP, la birra artigianale o i vini locali. Un ricco paniere di prodotti proposti in un Menu caorlotto che conquista anche i palati più difficili, da provare nei caratteristici ristoranti del borgo: imperdibili i classici spaghetti alle vongole, i moscardini in umido con la polenta, il risotto con i canestrelli bianchi, le Sarde in Saor, i bigoli in salsa o le grigliate di pesce.

Non vi resta che venire a conoscere i sapori e i saperi locali, alla scoperta di  prodotti a km zero, specialità tipiche, ristoranti e un ricco programma di appuntamenti enogastronomici organizzati nella località.

Seguici
sui social
# giroe
official partners
official suppliers