Chiusura
Vedi tutti

74,9 km - Dislivello 350mt

Tappa 08

Gualdo Tadino -

Fossombrone

Sabato 13  Maggio 2023 74,9km Dislivello 350mt
Tappa adatta a: Principianti

Ritirati: 0

Ordine di arrivo
Classifica maglie

altimetria

planimetria

partenza / arrivo

ultimi km

crono tabella

  • altimetria
  • planimetria
  • partenza / arrivo
  • ultimi km
  • crono tabella

info turistiche

Città di:

partenza
arrivo

GUALDO TADINO

Panoramica

Gualdo Tadino ha origini antichissime legate al popolo degli Antichi Umbri. In età romana Tadinum sorse lungo la via Flaminia. Nel 552 fu teatro della battaglia di Tagina. L’attuale città venne fortificata nel 1242 dall’Imperatore Federico II di Svevia. Nel 1833, Papa Gregorio XVI gli concesse il titolo di Città.

Gualdo Tadino è il primo comune dell’Umbria ad aderire alla Rete dei Comuni Sostenibili e, per primo, a farsi monitorare attraverso un report: un impegno reale per l’attuazione a livello locale dei principi e degli obiettivi dell’Agenda 2030.

Gastronomia

Eccellenti le specialità legate alla norcineria, l’olio extra-vergine di oliva della Cultivar di Rigali e i prodotti tipici locali, quali tartufi, funghi, asparagi selvatici e castagne. Merita di essere assaggiata la crescia con la famosa barbozza.

Bevande

Gualdo Tadino è nota per la cospicua presenza di sorgenti di acqua oligo-minerale famosa in tutto il mondo. È da questa rinomata acqua che a Gualdo Tadino si producono speciali birre artigianali che vengono vendute ed apprezzate in Italia e in tutto il mondo.

FOSSOMBRONE

Panoramica

Fossombrone, città bella e ricca di storia, si trova nella media valle del Metauro, sul percorso dell’antica Via Flaminia, a metà strada tra il Mare Adriatico e gli Appennini. Posta sulla fascia pianeggiante fra i Monti delle Cesane e il ripido versante del Colle dei Cappuccini, la città appare – sullo sfondo della splendida Gola del Furlo – come uno stretto reticolo di edifici dal quale si elevano i campanili delle chiese cittadine e le facciate dei palazzi nobiliari. Le rilevanti vicende storiche, la ricchezza dei luoghi dell’arte e della cultura, il fascino degli ambienti naturali fanno di FOSSOMBRONE una meta di grande interesse. Un luogo da scoprire poco a poco, per trovare lungo le vie o dentro chiese e palazzi, accanto alle testimonianze del passato o nel cuore di un bosco, emozioni fuori dall’ordinario.

 

ALLA SCOPERTA DELLE TRADIZIONI RINASCIMENTALI

A maggio Fossombrone rivive il Rinascimento festeggiando il Trionfo del Carnevale Storico, evento che attira ogni anno numerosissimi visitatori. Il centro della città si anima grazie ai figuranti in abito rinascimentale. Sfide tra contrade si susseguono nei giorni dell’evento per la conquista del Palio del Cardinale. Nelle vie del centro storico vengono allestite taverne dove i menù, rigorosamente ispirati al 1559, offrono la possibilità di gustare i sapori del territorio e di conoscere prelibatezze culinarie che anche nell’antichità di certo non mancavano.

Gastronomia

Fiera storica della città, da oltre trentacinque anni celebra il tartufo Bianchetto, prodotto DOP della Regione Marche. Protagonista delle tavole nel mese di marzo, il Tuber Albidum Pico nasce in una terra che, oltre a natura e specialità gastronomiche, racchiude un grande patrimonio artistico e culturale della Valle del Metauro. In occasione della Mostra Mercato può essere degustato nei numerosi stand lungo lo storico Corso Garibaldi e nei ristoranti della città.

Seguici
sui social
# giroe
official partners
official suppliers