Chiusura
Vedi tutti

48,4 km - Dislivello 1700mt

Tappa 01

Adrano -

Etna-Nicolosi

(Rifugio Sapienza)

Martedì 10  Maggio 2022 48,4km Dislivello 1700mt

Ritirati: 0

ordine
d'arrivo
Ordine di arrivo
Classifica maglie

altimetria

planimetria

dettaglio salite

crono tabella

  • altimetria
  • planimetria
  • dettaglio salite
  • crono tabella

info turistiche

Città di:

partenza
arrivo

ADRANO

Panoramica

Adrano è un Comune siciliano della città metropolitana di Catania, situato nella parte a sud-ovest del vulcano Etna e a 560 metri dal livello del mare.

Si narra che Adrano sia nata dalle fondamenta di una piccola cittadella fondata dai Siculi nella contrada del Mendolito, di cui oggi non restano che la cinta muraria, alcune abitazioni ed una necropoli. Tuttavia, le origini della città vengono fatte risalire in epoca ellenistica, nel 400 a.C., e sono da attribuire a Dionigi il Vecchio di Siracusa, che battezzò la città sotto il nome di “Adranon” in onore al dio siculo della guerra Adranos.

Negli anni la denominazione della città cambiò, a partire dall’epoca normanna quando si cominciò a utilizzare il toponimo Adernò, fino a che – nel 1929 – fu introdotto il nome Adrano che rievocava le origini della polis greca originaria.

Adrano negli anni venne in contatto con diverse popolazioni: arabi, normanni, svevi, angioini e aragonesi, i quali dominarono la città, influenzandone usi e abitudini e lasciando in eredità un patrimonio culturale, artistico e folkloristico suggestivo.

La cittadina è nota per i suoi edifici sacri, per i monumenti e per varie opere pubbliche realizzate in epoca Moderna, durante le dominazioni dei Viceré e dei Borbone, per il miglioramento delle condizioni di vita.

Gastronomia

Fonte naturale di bontà e salute, il Ficodindia dell’Etna DOP si presenta in tre diverse varietà: la Sulfarina, la Sanguigna e la Muscaredda. È ricco di acqua e di zuccheri, come il glucosio e fruttosio, di fibre e vitamine del gruppo C, A, B, ed è anche fonte preziosa di sali minerali, come calcio e fosforo. Alcune delle sue qualità salutari riguardano la facilitazione della diuresi, il miglioramento delle funzioni renali, l’abbassamento del livello di colesterolo, ed è anche usato per la cura del diabete e dell’obesità. Inoltre la polpa contiene l’indicaxantina e le betanine, molecole in grado di contrastare i processi ossidativi e di conseguenza l’invecchiamento cellulare.

L’arancia rossa oltre ad essere buona e succosa ha innumerevoli pregi: potenzia le difese immunitarie, previene i disturbi cardiovascolari, assolve un ruolo essenziale per il metabolismo glucidico, limita i danni della nicotina nei fumatori ed è correttamente prescritta nella prevenzione e cura delle anemie. Svolge una efficace azione di protezione della mucosa gastrica e delle pareti dei vasi sanguigni, è tra i più efficaci antiossidanti ed è fondamentale nella prevenzione dei carcinomi.

La Ciliegia dell’Etna DOP è un autentico “frutto salutistico” in grado di apportare notevoli benefici al mantenimento del benessere del nostro organismo. È ricco di sostanze benefiche come antocianine e flavonoidi, capaci di migliorare la salute delle coronarie e diminuire il rischio di malattie cardiovascolari. Altri effetti benefici riguardano il miglioramento del microcircolo ed un incremento della resistenza dei capillari, che contribuiscono alla prevenzione di diverse patologie quali cistite, processi degenerativi cerebrali, e, come recentemente dimostrato, anche processi biologici che determinano la formazione di tumori. Il consumo di questi deliziosi e salutari frutti, è un vero regalo al palato ed alla salute.

Vino e bevande

Il fondo agricolo facente parte dell’azienda denominata “Saraceno” si trova ubicato nel versante sud del parco dell’Etna, alle falde del Monte Turchio a quota 1000 metri s.l.m.

I vitigni del fondo sono il 75% di Nerello Mascalese, seguono delle uve bianche quali: il Carricante, il Catarratto e l’Inzolia. Tutti i vitigni sono autoctoni del posto etneo catanese.

L’azienda “Saraceno” ritiene che per ottenere un ottimo vino bisogna seguire scrupolosamente il lavoro di raccolta e di cantina rispettando le antiche tradizioni tramandate dalle precedenti generazioni, questo ha consentito ai produttori di ottenere un ottimo vino rosso dell’Etna con eccezionali gradazioni, gusti gradevoli e profumati, qualità raggiunte grazie al terreno di origine vulcanica altamente fertile e ricco di minerali.

Tra i vini che l’azienda consiglia di degustare vi sono: il “Saraceno Rosso del Monte Turchio”, il “Saraceno Rosso dell’Enta” e il vino rosso aromatizzato “Grotta del Santo”.

ETNA-NICOLOSI (Rif. Sapienza)

Informazioni Turistiche

Nicolosi, cittadina alle falde dell’Etna, fu edificata intorno al XII secolo da coloro che abitavano le zone circostanti il monastero di S. Nicolò La Rena, oggi sede dell’Ente Parco dell’Etna. E’stata più volte ricostruita. Ricordiamo la terribile eruzione del 1669, che originò i Monti Rossi, raggiungendo la città di Catania e il mare e le successive colate laviche del 1776 e del 1886. Nonostante i danni causati dalle numerose colate laviche e dai terremoti, la città è stata in grado di rinascere e di offrire ai visitatori le straordinarie bellezze naturali e i moderni servizi, strutture alberghiere, ristoranti tipici e divenendo un vanto nella zona etnea, tanto da meritare l’appellativo di “Porta dell’Etna”. Il clima salubre e temperato anche d’estate e i rigogliosi pini ne rendono incantevole il soggiorno. Nicolosi ospita in tutto l’arco dell’anno manifestazioni ed eventi che attirano folle di visitatori. Piacevole luogo di villeggiatura, la cittadina ha legato il suo nome al turismo e alle escursioni sull’Etna. Oggi è una cittadina che, per la volontà e l’intraprendenza dei suoi amministratori e dei suoi abitanti, rappresenta un volano del turismo nella zona etnea.

Seguici
sui social
# giroe
top sponsor
official partners
official suppliers