Chiusura
Vedi tutti

62.8 km - Dislivello 1000mt

Siena - Rapolano Terme

Siena -

Rapolano Terme

Giovedì 09  Maggio 2024 62.8km Dislivello 1000mt
Tappa adatta a: Ciclisti Intermedi

Ritirati: 0

Ordine di arrivo
Classifica maglie

altimetria

planimetria

partenza / arrivo

crono tabella

  • altimetria
  • planimetria
  • partenza / arrivo
  • crono tabella

info turistiche

Città di:

partenza
arrivo

Siena

Panoramica

A Siena, adagiata tra le colline toscane, il tempo pare essersi fermato al Duecento, quando la città cominciò ad arricchirsi di un patrimonio artistico e architettonico che ne ha consacrato per sempre la gloria.
L’UNESCO l’ha iscritta nel 1995 tra i Patrimoni dell’Umanità, per avere sapientemente conservato le particolarità della struttura medievale. Per descrivere la città, è d’obbligo partire dalla piazza principale, Piazza del Campo, che ha una caratteristica forma a conchiglia ed è leggermente in discesa verso il centro. Tutt’intorno ci sono monumentali edifici come Palazzo Sansedoni e il Palazzo Pubblico.
Sovrasta la piazza dall’alto dei suoi 102 metri la Torre del Mangia, che risale agli anni Quaranta del XIV secolo; la sua altezza è pari a quella del campanile del Duomo, a simboleggiare l’equilibrio raggiunto tra il potere spirituale e quello terreno. In Piazza del Campo si svolge il Palio: ogni estate, a luglio e ad agosto, le diverse contrade senesi si sfidano in un’appassionata corsa a cavallo. Ma Siena non è solo Piazza del Campo: ci sono piccole stradine piene di negozi e botteghe in cui si possono acquistare prodotti dell’artigianato locale o assaggiare i tradizionali cantucci accompagnati da un bicchiere di Vin Santo. Tra le strette vie e l’ampia Piazza del Campo si respira la vera atmosfera di Siena, una città giovane eppure antichissima, monumentale eppur vivace, la perfetta cornice per la partenza e l’arrivo di questa gara ciclistica.

Punti di interesse

Rapolano Terme

Panoramica

Il Comune di Rapolano Terme si estende tra le colline boscose del Chianti, la Val di Chiana e le Crete Senesi. Questo mare di terra è un’opera d’arte creata dalla fatica e dal lavoro duro di contadini, degli artigiani e dall’ingegno dei suoi abitanti. Un infinito dove appaiono borghi, pievi, castelli, poderi.

Gastronomia

In questa terra si coltivano prodotti di grande qualità come cereali, olivi, viti, oppure si lasciano terreni dedicati al pascolo. Ottimo olio, ottime verdure e carni, profumato pecorino, ricavato dal latte delle pecore che hanno la fortuna di cibarsi della varietà di erbe dei pascoli delle crete. La cucina è quella tradizionale ed essenziale della Toscana rurale. Minestre di verdure, zuppe di pane che il giorno dopo possono diventare “ribollite”, paste fresche lavorate a mano, carni alla brace. Rapolano vanta un dolce chiamato la “focaccia rapolanese”, una delizia che si può assaggiare solo nei forni e nei ristoranti del luogo. Due dischi di pasta frolla e mandorle che racchiudono una crema pasticcera golosa.

Punti di interesse

Rapolano Terme è sinonimo di acque termali e quindi di benessere. Le terme San Giovanni e il complesso termale dell’Antica Querciolaia sono i luoghi giusti per trovare conforto nei vapori e regalare al corpo e alla mente momenti di relax.
I benefici delle sue terme sono conosciuti fin dall’antichità con scavi archeologici che testimoniano le capacità curative delle sue acque.
La vocazione al soggiorno nel benessere e all’essere bene è completata da percorsi trekking e bike che si snodano in un territorio di grande valore paesaggistico e naturalistico. Di rilievo il progetto di ciclovia delle Crete Senesi.
Un borgo importante del Comune è Serre di Rapolano. Il centro del paese si snoda intorno al complesso architettonico del Duecento della Grancia, Granaione e Tinaia che fanno parte della rete delle fattorie fortificate (le grance), appartenenti all’Ospedale senese di Santa Maria della Scala.

Seguici
sui social
# giroe
top sponsor
official partners
institutional partners
official suppliers