Tappa 19

RITROVO DI PARTENZA

 

Stresa

INCOLONNAMENTO

 

-

KM 0, VIA UFFICIALE

 

12:30

KM

 

72.6

ARRIVO

 

Alpe di Mera (Valsesia)

ORARIO DI ARRIVO

 

14:57

Tappa 19 | 28 Maggio 2020 | 72.6 km

Stresa >
Alpe di Mera (Valsesia)

Stresa

Stresa è un comune italiano di 4.782 abitanti della provincia del Verbano Cusio Ossola in Piemonte. Il nome di Stresa apparve per la prima volta nell’anno 998 come “STRIXIA”.
Centro di villeggiatura a livello internazionale dal 1800, accoglie turisti con panorami indimenticabili, meravigliosi parchi e giardini, splendide ville, alberghi prestigiosi. Stresa offre eventi di alto livello, passeggiate ed escursioni, relax ed eccellente gastronomia, in un ambiente ancora a misura d’uomo.

Storia

Il nome di Stresa appare per la prima volta in un documento del 998. Sottoposta alla giurisdizione dei Visconti e Borromei, a partire dal XIX secolo Stresa comincia ad ottenere rinomanza, grazie alla presenza prima di Antonio Rosmini, poi di Alessandro Manzoni e successivamente di Elisabetta di Sassonia, Duchessa di Genova. La costruzione della Ferrovia del Sempione, all’inizio del XX secolo, porta Stresa ad essere conosciuta internazionalmente. La vicinanza di grandi centri, quali Milano e Torino con i loro aeroporti, il Palazzo dei Congressi, alberghi che uniscono attrezzature modernissime ad una tradizione di ospitalità, giardini, temperatura ideale, fanno sì che Stresa sia oggi una delle località più rinomate in Italia.

Luoghi di interesse

Isole Borromee: Isola Bella e Isola Madre, Isola dei Pescatori, Parco Pallavicino, Giardino Alpinia, Monte Mottarone, Villa Ducale e luoghi rosminiani, Museo Pietro Canonica.

Attività su mobilità eco sostenibili

Passeggiate su sentieri escursionistici di ogni livello, percorsi di trekking, percorsi mountain bike, sport acquatici.

Enogastronomia

“Le Margheritine” sono il dolce tipico di Stresa, biscotti prodotti in onore della regina Margherita di Savoia. I prodotti di eccellenza sono: il riso, il miele, il formaggio Gorgonzola,  il pesce di lago (pesce persico, gardon), la carne piemontese. Vasta selezione di cantina con vini tipici: Nebbiolo, Barbera, Boca Doc, Fara Doc, Sizzano Doc, Ghemme Docg, Erbaluce e Prünent.

Alpe di Mera

In passato era un ricco alpeggio, utilizzato fino dal medioevo per il pascolo estivo del bestiame; nel XII e XIII secolo appartenne ai Conti di Biandrate.
Dopo essere stata per molti secoli, solo un vasto alpeggio, al termine della seconda guerra mondiale, l’Alpe di Mera iniziò ad affermarsi come un’importante località turistica.
Oggi gli impianti di risalita in funzione consistono in 3 seggiovie realizzate nel 2006 grazie ai fondi messi a disposizione per le Olimpiadi invernali di Torino del medesimo anno oltre alla seggiovia che collega l’alpe con Scopello, praticabile anche con gli sci ai piedi. Il nucleo abitato si trova a circa 1.500 metri e conserva una pregevole caratteristica: non è transitabile in auto. I parcheggi dell’alpe Trogo consentono allo sciatore direttamente scarponi e sci. Con gli sci è possibile raggiungere ogni punto dell’Alpe: scuola sci, bar, rifugi, ristoranti, alberghi, negozi. Le piste sono disegnate su morbidi dorsali che rendono la stazione adatta a tutti, dai principianti ai più esigenti.

Luoghi di interesse

In passato era un ricco alpeggio, utilizzato fino dal medioevo per il pascolo estivo del bestiame; nel XII e XIII secolo appartenne ai Conti di Biandrate.

Dopo essere stata per molti secoli, solo un vasto alpeggio, al termine della seconda guerra mondiale, l’Alpe di Mera iniziò ad affermarsi come un’importante località turistica.

Oggi gli impianti di risalita in funzione consistono in 3 seggiovie realizzate nel 2006 grazie ai fondi messi a disposizione per le Olimpiadi invernali di Torino del medesimo anno oltre alla seggiovia che collega l’alpe con Scopello, praticabile anche con gli sci ai piedi. Il nucleo abitato si trova a circa 1.500 metri e conserva una pregevole caratteristica: non è transitabile in auto. I parcheggi dell’alpe Trogo consentono allo sciatore direttamente scarponi e sci. Con gli sci è possibile raggiungere ogni punto dell’Alpe: scuola sci, bar, rifugi, ristoranti, alberghi, negozi. Le piste sono disegnate su morbidi dorsali che rendono la stazione adatta a tutti, dai principianti ai più esigenti.