TAPPA 11 2019

Tappa 11 | 24 Maggio 2019 | 71 km

Avigliana >
Ceresole Reale

Avigliana

Avigliana è un’accogliente cittadina della Valle di Susa situata a venti chilometri da Torino, raggiungibile tramite autostrada, due strade statali, e attraversata dalla linea ferroviaria internazionale che unisce Torino e Milano a Parigi, Londra e Bruxelles. La città di Avigliana si trova sul percorso della via Francigena ed è connessa da molti tracciati ciclabili. Definita “La città medievale dal cuore verde” descritta da riconosciute guide turistiche come Loonely Planet, apprezzata come uno dei Borghi d’Italia, Avigliana con le sue associazioni, la sua Amministrazione, i suoi operatori promuove un turismo slow, valorizzando le attrattive di prossimità ma con una ricaduta internazionale in virtù dei suoi collegamenti viari. Grazie al coinvolgimento di tutti gli attori del territorio, partendo dalle scuole e arrivando a tutti gli strati cittadini, ogni abitante diventa ambasciatore delle sue molte bellezze. La ricchezza del patrimonio storico-artistico, di archeologia industriale e le attrattive naturalistiche del territorio hanno permesso ad Avigliana di ricevere dal Touring Club il marchio Bandiera Arancione.

Luoghi di interesse

Una delle prime immagini che si scorgono arrivando ad Avigliana è quella del Castello del X secolo sul monte Pezzulano, di cui restano le mura perimetrali. Il centro storico è un prezioso esempio di insediamento medievale che si sviluppa intorno a piazza Conte Rosso. Attorno a essa si trovano le tracce della cinta muraria che circondava la città e le porte di accesso al borgo.<br />
Altri monumenti testimoniano il passato opulento di Avigliana, come la Torre Rotonda, la Casa Cantamerlo, il Palazzo Municipale e la Torre dell’Orologio. La Chiesa di San Giovanni del XIII secolo custodisce pregevoli opere del pittore Defendente Ferrari e della sua scuola. La chiesa di San Pietro ospita ilcimitero monumentale e gli affreschi romanico-medievali (XI – XV secolo). La Chiesa di Santa Maria del XII secolo affaccia sul sagrato panoramico.

Ceresole Reale

Situata nel versante piemontese del Parco Nazionale Gran Paradiso Ceresole Reale è una località di alto valore ambientale che consente di praticare tutte le attività sportive legate alla montagna estiva e invernale nell’ambito di un paesaggio incontaminato. Il paese si trova al centro di una conca circondata da vette maestose che si specchiano nelle acque cristalline del lago navigabile esclusivamente con mezzi privi di motore. Numerose le attività outdoor che si possono praticare a Ceresole Reale: trekking, arrampicata, bicicletta, pesca, sci di fondo, sci alpinismo, ciaspolate, arrampicata su cascate di ghiaccio il tutto in un ambiente protetto che infonde estremo benessere.<br />

Gastronomia

Carni miste con polenta, polenta concia, trota cucinata in diversi modi, la zuppa del Gran Paradiso, tra i formaggi ricordiamo la Toma e il burro d’ alpeggio. Miele di diversi tipi.<br />

Luoghi di interesse

Sito archeologico delle Fonti Minerali, la Diga e la centrale idroelettrica, il Museo dello Stambecco, il Museo Glaciologico e il Museo Etnografico, l’altopiano del Nivolet, i Fortini militari, Chiesa parrocchiale San Nicolao Vescovo, il Grand Hotel e l’Hotel Levanna, Villa Peyron e il Villino Chiesa progettati da Carlo Ceppi, Villa Giordano, le storiche fonti dell’acqua minerale di Ceresole Reale, imbottigliata fino alla seconda guerra mondiale.<br />

Storia

Abitanti: 164</p>
<p>Origine: di probabile origine Celtica e conserva alcune tracce della dominazione romana.</p>
<p>Antico nome: Ceresole<br />